Lo Stato Sociale

23 Febbraio 2019

“LIBERTINI INVISIBILI” TONDELLI vs CALVINO

Ogni città riceve la sua forma dal deserto a cui si oppone” (Le Città Invisibili – Italo Calvino) “Non si può impedire a qualcuno di farsi o disfarsi la propria vita, si tenta, si soffre, si lotta ma le persone non sono di nessuno, nel bene e nel male” (Altri Libertini – Pier Vittorio Tondelli) Lo Stato Sociale esiste dall’estate del 2009. Lo Stato Sociale è sempre esistito.

Vengono da Bologna, macinano tutto e il suo contrario risputandolo con groove elettronici, rime e melodie che ti si incollano al cervello. Dal vivo sono una forza della natura con un seguito in rapida crescita in tutta Italia.

Lodovico “Lodo” Guenzi e Alberto “Bebo” Guidetti sono, rispettivamente, voce e beatmaker dello Stato Sociale. Ma sono anche tante altre cose, impegnati da sempre tra radio, concerti, dj set, spettacoli teatrali. Questa volta si confrontano con la parola scritta e con due mostri sacri della letteratura italiana, due autori indissolubilmente legati a Riccione: Italo Calvino, scoperto come narratore dal Premio Riccione nel 1947, e Pier Vittorio Tondelli, protagonista assoluto della scena riccionese degli anni Ottanta.

Dall’incontro impossibile tra il mondo sfacciato di Altri libertini e le raffinate fantasie combinatorie delle Città invisibili, nasce un reading che suona come la musica dello Stato Sociale: imprevedibile, sfrontato, geniale.

Prima dello spettacolo, opening show e after show by NEUROSET dj selecta.